Fagottini di piadina con radicchio di Treviso gorgonzola e noci

martedì, febbraio 14, 2012

fagottini di piadina

L'abbinamento radicchio e gorgonzola è sempre molto gustoso e indovinato per il contrasto di sapori.
Questi fagottini sono ottimi per un antipasto o come stuzzichini. Sono buoni  anche irrorati con del miele di acacia.
Nell'impasto della piadina viene usato il lievito di birra o il lievito madre, al posto del lievito per dolci o al bicarbonato, quindi hanno la forma della piadina, ma con il lievito madre sono delle piccole focacce, non sono vere piade. (la vera piadina la trovate  QUI )
Se venisse cotto sul desco non cambierebbe molto l'aspetto, ma questa, essendo ripiena, meglio  cuocerla al forno come il pane.

Per le piccole piadine

200 g di farina
25 g di strutto
100 g di latte
100 g di lievito madre o 4,5 g di lievito birra
2,5 g di sale
1 cucchiaio di olio di extrav.

Impastate tutti gli ingredienti .
Lasciate riposare l'impasto 2 ore.

Per il ripieno

250 g di radicchio di Treviso tagliato a julienne
40 g di porro tagliato a julienne
½ spicchio di aglio
5 noci
100 g di gorgonzola
olio extravergine di oliva
vino rosso

Lasciate a bagno 30 minuti il radicchio, affinché perda l'amaro.

Ungete con olio un tegame, grattugiate il mezzo spicchio di aglio, lasciate appassire un attimo e aggiungete il porro e quindi aggiungete il radicchio ben scolato.
Fate evaporare a fuoco vivo, sfumate con il vino rosso, salate.
Scolatelo dal liquido in eccesso.
Frullate una parte del radicchio assieme al gorgonzola e le noci.
Unite la parte frullata al radicchio rimasto.

Preparazione 

Fate delle palline da 50 g ciascuna.
Stendetele con il mattarello e fatene un cerchio.
Distribuite il ripieno nella metà, poi chiudete pressando bene con le dita. Probabilmente nella cottura qualche fagottino si alzerà, facendo uscire un po' del ripieno...ma non importa, l'importante che non ne esca troppo. 
Spennellate con olio di oliva.
Infornate a 200 - 220°C per 10-15 minuti.

 

You Might Also Like

0 commenti

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Colazione da Jo. Powered by Blogger.

Like us on Facebook

Followers di Google+