Straccetti di farro con pancetta sarda e fave fresche

mercoledì, marzo 21, 2012

Straccetti di farro con fave fresche

Il farro è il più antico tipo di frumento coltivato dall'uomo.
Anche le fave (Vicia Faba) sono legumi consumati e coltivati dall'uomo nella preistoria.
Quindi, questa sarebbe l' unione di due elementi antichi ... è un bellissimo piatto arricchito con il sapore della pancetta sarda.
Gli straccetti sono davvero semplici da preparare, è sufficiente mettere da parte la pigrizia e mettersi all'opera; ne vale la pena per un piatto così gustoso e gratificante.

Straccetti per 3 persone

100 g di farina di farro
100 g di farina bianca 
2 uova

Amalgamate le farine con le uova, lavorate bene l'impasto e lasciate riposare 30 minuti ben coperto.
Tirate l' impasto con la macchina sfogliatrice e tagliate gli straccetti in quadratini di 4-5 cm. Staccateli e infarinate bene.

Per il sugo con le fave

½ Kg di fave intere
100 g di pancetta sarda a listarelle
½ spicchio di aglio
½ scalognetto o cipolla
olio extravergine di oliva
2 cucchiai di salsa di pomodoro
pecorino
erba cipollina (facoltativo)

Estraete le fave dal loro baccello; sbollentatele 4-5 minuti e togliete la pellicina esterna.
Tritate lo scalognetto, ponetelo in un tegame con olio extravergine di oliva, grattugiate l'aglio, fate imbiondire lievemente.
Unite la pancetta e le fave, cuocetele fino a quando non saranno tenere (se sono primaverili e senza pellicina, si cuociono in breve tempo) aggiungete il pomodoro, mescolate, aggiustate di sale e spegnete il fuoco.
Bollite dell' acqua salata, buttate gli straccetti, quando verranno a galla, aspettate 2-3 minuti e scolate.
Saltateli nel sugo di fave e pancetta, spolverizzateli con una manciata di pecorino ed erba cipollina.

Straccetti fatti a mano

You Might Also Like

10 commenti

  1. Dato che ho delle fave che avevo congelato fresche la scorsa primavera, e devo ancora finire di consumarle, ho idea che questo sarà il mio pasto domenicale. Non so se avrò il tempo di preparare gli straccetti al farro, nel caso quelli me li lascio per un'altra occasione ;-)

    RispondiElimina
  2. Scusa Jo, non so se avrò il tempo di fare gli straccetti, ma ti confesso che la tentazione di trovarlo è forte... a tal proposito, per farina di frumento intendi la normale farina bianca di grano, magari un tipo 0, giusto? non la semola rimacinata...

    RispondiElimina
  3. ... e perdonami, ancora un'ultima (spero :-) ) domanda: fino a che spessore tiri la sfoglia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. terz'ultima tacca della sfogliatrice.
      Tu non temere, fai sempre le tue domande, possono essere utili anche ad altri...

      Elimina
  4. Grazie, forse cederò alla voglia ;-)
    Non so se troverò la pancetta sarda, ma nel caso userò una normale pancetta tesa dolce.

    RispondiElimina
  5. Fatti, ieri a pranzo... anche gli straccetti di farro, avendo già la farina di farro, non ho resistito ;-)
    Strepitosi, seguirà post sul blog nei prossimi giorni... per ora grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima come sempre...aspetto anche questo :)

      OT. ho visto che il tuo blog finisce in it. hai per caso problemi con la "matitina" cioè con il Quick edit ?

      Elimina
    2. Oh diavolo sì, ma è solo una seccatura a cui si può rimediare digitando nel campo dell'url http://nomeproprioblog.blogspot.com/ncr ogni volta che ridiventa inspiegabilmente .it
      Così facendo il blog torna .com e si ripristina pure il quick edit.

      Elimina
    3. infatti faccio anch'io così... credo che stiano lavorando, comunque diventerà .it... intanto si può tenere il blog con il .......com/ncr nei preferiti, così da non dover digitare ogni volta daccapo

      Elimina

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Colazione da Jo. Powered by Blogger.

Like us on Facebook

Followers di Google+