Tortino al cioccolato in 50 secondi

Tortino al cioccolato in 50 secondi

Il cioccolato è un puro piacere! .... e se una mattina ci alzassimo e facessimo una sorpresa preparando velocemente una colazione con un tortino caldo, vellutato al cioccolato fondente?
... ho trovato un peccato di gola per gli amanti del cioccolato in questo blog: Savor Home... vi rendete conto?... tutto in pochi secondi!
Prepararlo è un gioco da ragazzi. Deve risultare friabile, ma una piccola parte deve rimanere cremoso, questo si ottiene calcolando esattamente i secondi che ci vogliono con il vostro microonde.
Se lo cuocete troppo si asciuga e diventa gommoso.

Ci vogliono: il Microonde e 1 tazza da Te e...

4 C (cucchiai) di farina (circa 50 g)
4 C di zucchero
3 C di cacao amaro in polvere
3 C di latte scremato (4 C se l'uovo è piccolo)
1 C di olio vegetale
1 uovo
1 puntina di sale
1 puntina di lievito

Setacciate gli ingredienti solidi.
Mescolate velocemente con una frusta il resto degli ingredienti.
Riempite la tazzina o + tazzine (dipende dalla grandezza) fino a metà.
Mettete la tazzina o una tazzina alla volta nel microonde e azionate prima 50 secondi, se non bastano altri 10 e così via.
Per avere un tortino morbido, a me sono bastati 40 secondi.

Consiglio di usare un buon cacao amaro di qualità.
Questo tortino è perfetto anche come dessert accompagnato con frutta e panna oppure frutta e gelato.


Tortino al cioccolato

25 commenti:

  1. Stavo grigliando le zucchine e sono passata per rivedere la ricetta della marinata con capperi e origano... e trovo questa cosa golosissima che mi mancano le parole per definirla! Tu sei una tentazione continua, ogni volta che passo qui da te si assottiglia la mia volontà di seguire i precetti della mia dietologa!
    E' senz'altro un'idea preziosa da tenere presente per un dessert da servire a fine pranzo/cena.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahi ... la dieta, difficile (anche per me) trattenersi con un blog di cucina! Puoi sempre rimediare...salta il pranzo e la cena e fatti un tortino =)) (scherzo altrimenti la tua dietologa mi tira le orecchie)
      Il tortino mi è piaciuto subito proprio per la monoporzione, per la velocità e per la possibilità di aggiungere sapori al cioccolato: Rum e caffè al posto del latte,cannella e zenzero e perché no peperoncino.
      Buona serata!

      Elimina
  2. Bellissimo Jo!
    Fotografie, testo, ricetta, tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che piacere trovarti anche qui! Grazie Cristina!

      Elimina
  3. No ma io mi attacco quà!!!
    E' una presentazione meravigliosa, semplicemente favolosa, si sì. Questo dolce me lo devo fare assolutamente..ogni sera :)
    Per farmi due coccole dolci .. magari pure il pomeriggio, dopo pranzo..vabbè, ora lo proverei volentieri ma cerco di resistere..spero, ma come colazione non sarebbe male, magari con un poco di caffè dentro..gnam slurp.

    Jo sono senza parole ;)
    Ciao e buona giornata Jé

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te Djallen! provalo anche tu ... devi regolarti sul tempo di cottura: per una tazza intera dai 50 ai 60 secondi... per tazzine più piccole basta meno.

      Elimina
    2. Cosa dire? Buonissima!!! devo solo girarla con il latte di riso e un dolcino al volo per il mio <3 lo faccio in brevissimo..adora il cacao amaro, io meno..infatti aggiungerei più zucchero.. ma se accanto ci metto un bel ciuffo di panna risolvo tutto!
      Se devo farla grossa la faccio sul serio ;))

      Elimina
    3. non ho il microonde posso metterlo nel forno normale

      Elimina
  4. E io non ho resistito... reduce dalla gastroduodenoscopia che ho fatto stamattina e un digiuno lungo circa 19 ore, mi son dovuta coccolare e l'ho fatto. Peccato non aver beccato subito il punto giusto di cottura: 40 secondi nel mio micro sono troppi ed è rimasto poco poco liquido solo in fondo alla tazza... mi toccherà rifarlo, ahimé! ;-P
    Comunque, queste dosi che dai sono buone per 2 porzioni, infatti la seconda tazza ce l'ho già pronta in frigo, avvolta nella carta d'alluminio :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, il tempo di cottura dipende dalla grandezza della tazza.
      Quella monoporzione equivale ad una tazzona di latte, ma si sa, noi italiani siamo più sobri...

      Elimina
    2. Sì, peccato non essere andata prima a vedere il blog che avevi linkato, dove la tipa parla di coffee mug... avrei capito subito: gli americani hanno la pessima abitudine di ingurgitare quella bevanda indefinibile, che molto ottimisticamente chiamano "coffee", in bidoncini da una pinta col manico.
      Io ho usato una semplice tazza da té, anzi due ;-)

      Elimina
    3. Ommioddiommioddiommmioodddioooommmmmiiiioooooddddiiiooooooo!!!

      Elimina
  5. Semplicemente favolosoooooo!!!
    Penso ai miei ragazzi....sorpresina alla prossima cenetta.
    Grazie Jo

    RispondiElimina
  6. Fantastica, da provare subito. Solo una precisazione per non rovinare questa prelibatezza. A che potenza il microonde? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica, uso sempre la potenza in automatico 750 W.
      Se il tuo è superiore devi diminuire il tempo...

      Elimina
  7. ...non ho il microonde....come faccio
    grazie

    maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace Maria, ma il trucchetto funziona solo con il microonde.
      Potresti provare a bagnomaria nel forno , ma non ti so dire ne i tempi ne se funziona.

      Elimina
  8. Una curiosità: pochi giorni fa ho visto un video dove dei bambini di un asilo russo con gli ingredienti già divisi e i misurini impostati in modo da dover usare una sola unità per ingrediente si preparavano da soli questo dolcino. Mio figlio di 4 anni ne è rimasto incantato, voleva farlo anche lui, ma io non sapevo come fare. Trovare la tua ricetta mi riempito di gioia perché ora potrò accontentarlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Galena, non immagini il piacere di essere stata utile per il tuo bambino. Sono nonna e anch'io e con i miei nipotini giochiamo con le farine e il mattarello. Ti dirò di più, giochiamo spesso a fare le "pepite"(le abbiamo chiamate così ;-)). Prendiamo 2 cucchiaiate di pasta madre, aggiungiamo 1 cucchiaio di olio extrav, 3-4 cucchaiate di farina, sale e acqua q.b.(a occhio) per fare un panetto. Poi i miei nipotini di 5 e 2 anni e mezzo si divertono a preparare delle palline poco più grandi di una noce, le adagiano sulla teglia... lasciamo riposare 20 minuti e poi in forno a 200°C per circa 10 minuti. Questo è il "gioco delle pepite" e orgogliosi le portano a casa dai genitori per assaggiare.

      Elimina
  9. Questi sono i dolci che mi piacciono quando hai una voglia improvvisa. Ho solo una domanda. A che temperatura devo impostare il microonde? Perché io ne ho solo due (75 e 100). Posso usare una tazza di vetro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quei 75 dovrebbero essere 750 W giusto?... se così comincia con 50 secondi e guarda la consistenza;rimettilo per 10 secondi se troppo umido.

      Elimina
    2. Grazie ho fatto così. E' venuto buonissimo <3

      Elimina
  10. anche io vorrei sapere a che temperatura impostare il microonde (ne ho 3: 800, 600, 450.) grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 800 W dovrebbero andare bene, il mio arriva a 750 W, controlla la consistenza, altrimenti aggiungi 10 secondi. Ciao

      Elimina

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Instagram