Spaghetti alla chitarra con olio appena franto e scaglie di Vezzena stagionato

martedì, dicembre 10, 2013

Spaghetti alla chitarra con olio appena franto e scaglie di Vezzena stagionato

Quando vado a fare la spesa sono sempre molto incuriosita da prodotti e ingredienti che vengono da lontano, ma che non appartengono alla nostra tradizione, però mi piace provarli... 
Ahimè ! stavo invece snobbando due prodotti particolari del mio territorio, l'olio e il formaggio, che mi avrebbero permesso di preparare un primo piatto genuino e semplice, condito con olio appena frantoiato, con formaggio stagionato di malga, sapori freschi, autentici che regalano parecchie emozioni.
Pochi lo sanno, ma nella zona di Bassano del Grappa (Vi) viene coltivato l'olivo. Si ricava un olio basso di acidità, di colore verde brillante e dal sapore fruttato con retrogusto di mandorla.

Per quanto riguarda il formaggio, d'estate vado sull'Altipiano di Vezzena (Tn), a pochi chilometri dalla mia cittadina, alla ricerca di un formaggio tipico di montagna e di malga: il Vezzena. Anche quando è molto stagionato, conserva una suadenza e una burrosità eccezionali, sprigionando aromi particolari a seconda del periodo di pascolo. È un formaggio particolarmente ricercato per le sue caratteristiche organolettiche, dovute alla particolarità dei fiori e delle erbe dei pascoli di Vezzena.
La freschezza e il profumo dell'olio appena frantoiato e il gusto del formaggio dei pascoli di montagna hanno schiuso una pietanza sobria dal sapore antico.

Ingredienti 

spaghetti alla chitarra
olio extravergine di oliva appena franto
scagliette di formaggio Vezzena stagionato
Sale
 molto pepe appena macinato

Mettete a bollire l'acqua per gli spaghetti - ho usato la pasta di Gragnano, in quanto tiene bene di cottura - per questa ricetta vale la pena usare prodotti di ottima qualità.
Preparate le scagliette di formaggio con l'apposito attrezzo, oppure usate un pelapatate.
Preparatevi una capiente zuppiera riscaldata.
Cospargetevi pepe - qualche scaglia di formaggio e l'olio extravergine appena franto.
Quando gli spaghetti saranno pronti al dente, versateli nella zuppiera velocemente ( cercate anche di tenere un po' di acqua di cottura, sarà utile se gli spaghetti risulteranno troppo asciutti).
Condite gli spaghetti con l'olio di oliva appena franto e la metà del formaggio.


Fate le porzioni nei piatti - cospargete con scaglie di formaggio - abbondante pepe e se serve ancora un filo di olio crudo.

Olio di oliva appena frantoiato

You Might Also Like

2 commenti

  1. Grazie per la riscoperta di sapori semplici ed antichi, pasta in bianco condita con olio di Bassano e Vezzena dell'Altopiano, praticamente la fine del mondo. Lo preferisco ai gran gourmet

    RispondiElimina
  2. Grazie a te, è vero questa pasta era la fine del mondo, come sempre i piatti semplici sono i più buoni!

    RispondiElimina

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Colazione da Jo. Powered by Blogger.

Like us on Facebook

Followers di Google+