Pizzoccheri con cavolo nero e formaggio Castelmagno

Pizzoccheri con foglie di cavolo nero e castelmagno


Spero che i puristi della tradizione non si scandalizzino se ho voluto provare il cavolo nero con i pizzoccheri   invece delle verze, delle coste o dei fagiolini come insegna "l'accademia del pizzocchero".
Vi assicuro che se riuscite a trovarlo, in quanto non è facile fuori dal Centro Italia, si può benissimo accompagnarlo ai      pizzoccheri  (https://lorenzovinci.it/magazine/recipe/pizzoccheri-di-teglio-della-valtellina-ricetta-calorie-e-storia/ )di grano saraceno della Valtellina; sono due combinazioni che ci stanno per la loro rusticità.
Il cavolo nero è una varietà di cavolo che nel nostro paese trova il clima migliore per la coltivazione in Toscana, dove questa verdura si trova spesso nelle zuppe tradizionali.

Per 4 persone

 300 g di pizzoccheri
 2 patate medie
 1 cavolo nero
 1 spicchio di aglio
 80 g di formaggio Castelmagno
 formaggio grana grattugiato 
 poco peperoncino
 olio extravergine di oliva

Per condire  :  burro fuso

Eliminate le coste dure del cavolo nero.
Lavatelo e tagliatelo a pezzi.
Pelate le patate e tagliatele a tocchetti.
Tagliate a dadini il Castelmagno.
In abbondante acqua salata fate lessate le patate qualche minuto, poi unite i pizzoccheri ... nel frattempo ...
in una padella larga, mettete a soffriggere lo spicchio d'aglio grattugiato, unite il peperoncino e le foglie del cavolo nero.
Lasciate appassire qualche minuto, regolate di sale e cuocete con fuoco moderato e con coperchio le verdure fino a quando risulteranno tenere.
Quando le patate e i pizzoccheri saranno cotti, versateli sul cavolo nero, unite il Castelmagno, spolverizzate con parmigiano e condite tutto con il burro fuso.
Mescolate bene e servite i pizzoccheri fumanti.

Pizzoccheri di grano saraceno con cavolo nero

Nessun commento:

Posta un commento

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Instagram