Strudel con ripieno di ricotta e albicocche

lunedì, settembre 28, 2015

Fette di strudel di ricotta

Il vero strudel è viennese, la sua peculiarità sta nella pasta fine: non appena la pasta stesa sarà sufficientemente sottile, va aggiunto il ripieno. Muovete la pasta con l’aiuto del canovaccio sottostante e arrotolatelo, afferratelo per le due estremità, sollevatelo lentamente adagiandolo sulla teglia. Meglio dividere la pasta e preparare 2 strudel piccoli, anziché uno grande, così l’operazione risulterà meno complicata.
Importante usare una ricotta fresca di qualità, io ho avuto la fortuna di trovare ricotta fresca di malga.
Le albicocche vanno bene sia fresche (purtroppo la stagione è finita) che albicocche secche, in questo caso cercatele con un bel colore chiaro, in quanto quelle scure sono vecchie.
Provate, vedrete che questo strudel è meno complicato di quanto sembri! 

Per la pasta

250 g di farina
1 tuorlo
1 pizzico di sale
20 g di olio di semi
acqua tiepida (circa 125 g)

Impastate tutti gli ingredienti e lavorate bene con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
Fate riposare l’impasto coperto.

Per il ripieno

70 g di burro
40 g di zucchero a velo
3 tuorli
2 albumi
350 g di ricotta
2 panini raffermi
125 g di latte circa
70 g di panna fresca
65 g di zucchero semolato
sale – limone grattugiato
1 confezione di albicocche secche o 250 g di albicocche fresche
vaniglia

Amalgamate il burro con lo zucchero a velo, unite il limone grattugiato, la vaniglia e mescolate bene. Unite i tuorli.
Ammorbidite il pane nel latte tiepido per mezz’ora. Strizzatelo bene con le mani.
Passate al setaccio o con il mixer, la ricotta, il pane strizzato e la panna.
Unite la massa del burro e uova con la ricotta, aggiungete alcune albicocche tagliate grossolanamente.
Montate gli albumi a neve con lo zucchero semolato e unite alla massa delicatamente.
Ponete in frigorifero.

Procedimento

Dividete in due la pasta per ottenere 2 strudel relativamente piccoli.
Tirate il primo impasto sopra un canovaccio infarinato.
Stendete la pasta con il mattarello, allargatela delicatamente fino ad ottenere uno spessore molto sottile rettangolare.
Cospargete metà della ricotta sopra la pasta, di nuovo albicocche tagliate a dadi e arrotolate la pasta aiutandovi con il canovaccio.
Adagiate lo strudel su una teglia foderata di carta forno (fate in modo di farci stare 2 strudel), spennellate la superficie con burro sciolto.
Fate lo stesso procedimento con il secondo impasto.

Infornate a 180° C per 45 minuti circa. 

Filone di strudel di ricotta

fetta di strudel di ricotta

ripieno di ricotta sopra l'impasto

You Might Also Like

0 commenti

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Colazione da Jo. Powered by Blogger.

Like us on Facebook

Followers di Google+