Spezzatino di vitello

giovedì, novembre 12, 2015


spezzatino di vitello in padella di ferro

Una volta lo spezzatino di vitello si preparava abbastanza spesso sia con piselli che senza, tutto accompagnato con la classica polenta. Ora la polenta la si prepara raramente a casa mia e sulla tavola degli italiani è andata sparendo. Così anche i piatti che regolarmente si accompagnavano ad essa: lo spezzatino, il baccalà, i crauti con le luganeghe...
Però ieri ho fatta la polenta, proprio con il paiolo di rame... ecco perché mi sono dedicata allo spezzatino, un atteggiamento nostalgico per finire quello che era rimasto del giorno prima.
Noterete che lo spezzatino l'ho cotto al forno, così ricordo faceva mia madre; in questo modo la carne non si lessa, ma si rosola leggermente.
Consiglio di mescolare spesso la carne se messa al forno e di mettere la giusta dose di acqua che necessita.

Per 4 persone

800 g di carne di vitello
1 carota
sedano
mezza cipolla
25 g di zucca (facoltativo)
1 bicchiere di vino bianco
1 rametto di rosmarino
1 rametto di salvia
olio extravergine di oliva
burro
sale - pepe
3 cucchiai di salsa di pomodoro o poco concentrato
farina bianca per infarinare la carne

Tagliate la carne bovina a cubetti grossi.
Tagliate la carota, il sedano e la cipolla.
Infarinate leggermente la carne.
Scaldate l'olio e il burro in padella, aggiungete la cipolla e rosolatela leggermente.
Unite la carne infarinata, fatela dorare da tutti i lati con una fiamma allegra, aggiungete il vino bianco, lasciate evaporare un po', quindi aggiungete la salsa di pomodoro, il sale, le erbe aromatiche, le verdure, e mescolate.
Infornate a 180°C circa, ogni tanto togliete dal forno, mescolate e allungate con acqua se il sugo risultasse troppo denso.
Quasi a fine cottura, togliete le verdure con un po' di sugo e frullate con il mixer. Tenete sempre d'occhio la densità del sugo e se necessario allungate con acqua.
Aggiustate di sale e pepe.
Il piatto sarà pronto quando la carne risulterà tenera.
Servite lo spezzatino caldo… molto buono accompagnato con polenta oppure con purè di patate, o con patate arrosto. 

You Might Also Like

0 commenti

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Colazione da Jo. Powered by Blogger.

Like us on Facebook

Followers di Google+