Crostata con crema di mandorle e ricotta

giovedì, aprile 21, 2016


Questa  crema di mandorle al 100% non è dolce, quindi nel ripieno con la ricotta ho dovuto aggiungere lo zucchero.
Si può dire che questa torta è nata per consumare alcuni prodotti che tenevo in frigorifero e che avevano l'esigenza di essere consumati al più presto: il latte da cui ho ricavato la ricotta, e un barattolino aperto di crema di mandorle che temevo non reggesse il tempo.
Per fare la ricotta scaldo il latte, quando è abbastanza caldo verso due cucchiai circa di aceto bianco, mescolo e aspetto il miracolo della ricotta. Con questo trucco, visto che in famiglia consumiamo poco latte (ma in cucina è indispensabile), compro il latte regolarmente con data di scadenza un po' più lunga.

La crostata era buona, si sentiva il gusto dell'amaretto… evidentemente nella crema di mandorle c'erano anche le mandorle amare per dare più sapore…

 Stampo per crostate di Ø 28 cm

Per la pasta frolla

250 g di farina
110 g di zucchero a velo o fine
125 g di burro
1 uovo + 1 tuorlo
1 cucchiaio di latte
scorza di limone grattugiata

Impastate velocemente la farina, lo zucchero, il burro a pezzetti, l'uovo, il tuorlo, la scorza di limone e il cucchiaio di latte fino ad ottenere un composto omogeneo.
Lasciate riposare l'impasto, avvolto in una pellicola in frigorifero.

Per il ripieno

150 g di ricotta
150 g di crema di mandorle (100% di mandorle sull'etichetta)
100 g di zucchero
3 albumi
2 cucchiai di farina di mandorle

Montate gli albumi con 2 cucchiai di zucchero (albumi  non troppo solidi, ma lucidi).
Mescolate la ricotta, la crema di mandorle e lo zucchero.
Incorporate delicatamente gli albumi montati.
Incorporate anche i due cucchiai di farina di mandorle.
Stendete la pasta frolla e foderate bene lo stampo.
Versate il ripieno, guarnite con bastoncini di mandorle e infornate a 180°C per 30 minuti circa.


You Might Also Like

0 commenti

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Colazione da Jo. Powered by Blogger.

Like us on Facebook

Followers di Google+