Penne alla vodka

Penne alla Vodka

Mettendo ordine nella madia mi è venuta in mano una bottiglia di Vodka. Vedendomi, mio marito chiese: <come mai non fai più le penne con la Vodka? Erano buone…>
Già, mi sono venuti in mente i mitici anni 80, dove imperversavano i piatti con la panna, era un modo semplice e innovativo per legare le salse… poi alcuni Chef famosi hanno cominciato a storcere il naso e  a biasimare questa abitudine e questo piatto. Disapprovavano l'abbinamento salsa di pomodoro e panna e pure la troppa panna in molte ricette.
Così le penne alla Vodka, vennero bandite dalle tavole italiane, anche perché non avevano una storia, ignota l' origine; non esisteva una ricetta classica su cui attenersi, si eseguiva semplicemente a proprio piacimento… con tanto pomodoro o inondate di panna.
Personalmente, dopo aver sfumato la cipolla con la Vodka, metto prima la panna e poi qualche cucchiaio di pomodoro, giusto per rendere la salsa leggermente rosata.
Riabilitiamo quindi questo piatto semplice e veloce, ma pure buono, se non abusato.

Per 4 persone

320 g di penne lisce
150 g di pancetta
½ cipolla media (aglio facoltativo)
100 g di panna fresca
80 g di vodka
1-2 cucchiai di salsa di pomodoro
olio extravergine di oliva
sale
una spruzzata di formaggio (facoltativo)
erba cipollina ( facoltativo)


Tagliate la pancetta a cubettini e tritate la cipollina.
In una padella larga, scaldate l'olio, unite la cipolla tritata (se vi piace 1 spicchio di aglio che poi leverete) e fate cuocere fino a quando sarà diventata trasparente.
Unite la pancetta tagliata a dadini e fatela rosolare insieme alla cipolla mescolando, non appena avrà preso colore sfumate con la vodka a fiamma alta e lasciate evaporare.
Quando la vodka si sarà ristretta unite la panna, mescolate e ora unite la quantità di pomodoro ( la quantità dipende se amate un piatto appena sfumato di rosa o più colorato)
Cuocete la pasta e fatela saltare in padella.
Spolverate appena con formaggio Parmigiano e servite subito.


Nessun commento:

Posta un commento

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Instagram