Il Cuccalar della Valle dei Mocheni

Cuccalar pane tipivo

Il Cuccalar è un tipo di pane azzimo, ottenuto da farina di frumento, farina integrale e farina di segale e amalgamato con il latticello.
Questo particolare pane è un'eredità del popolo dei Mocheni, una comunità bavarese stabilitasi, nel corso del Medioevo, nella valle trentina (alla quale diedero il nome), nota per la sua laboriosità. Peculiarità di questa popolazione era comunque l'autosufficienza e l'indipendenza che limitarono notevolmente i contatti con il mondo esterno, favorendo la conservazione degli usi, dei costumi e della lingua, molto simile ai dialetti tedeschi.
Il termine 'mocheno' infatti, deriva dal verbo tedesco 'machen' che significa 'fare' più nello specifico dalla frase 'mache ich' (io faccio) che in dialetto diventa 'mòchen i'.
Il pane, un tempo, veniva consumato in casa... come merenda dei bambini veniva messo nella bisaccia quando andavano al pascolo con le mucche.
Oggi il Cuccalar viene generalmente servito a colazione accompagnato da frutta, da marmellate di frutti di bosco tipiche della zona, come antipasto accompagnato da affettati o formaggio.

Ingredienti

250 g di farina
125 g di farina integrale
125 g di farina di segale
250 g di latticello ** 
sale

Unite le farine, il sale e amalgamate con il latticello fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Ricavate delle porzioni di 100 g ca. tirate a forma circolare.
Cuocete su una piastra (tipo piadina) molto calda.
Giratela e continuate la cottura.

**  Il  Latticello si ottiene dalla lavorazione della panna sbattuta per formare il burro.





Nessun commento

Posta un commento