Frittelle di mele con crema alla vaniglia



Dolce tipico del Trentino Alto Adige, regione famosa per l'abbondanza di mele ivi coltivate.
Le frittelle di mele sono adatte anche come dolce di Carnevale.
Si può sostituire il latte con la birra. Se fritte vi sembrano pesanti, si possono cuocere al forno sopra una carta oleata.
Ricetta facile e veloce da assaporare soprattutto calde e accompagnate con crema alla vaniglia.

Ingredienti:
3 mele Golden o Renette
2 uova
50 g di fecola
50 g di farina bianca
latte q.b.
1 cucchiaio abbondante di zucchero
cannella, rhum
scorza di limone
1 cucchiaino di lievito
olio per friggere

Sbucciate le mele e togliete il torsolo con l'apposito attrezzo.
Tagliate le mele a rondelle di circa 1 cm di spessore.
Bagnatele con limone e rhum, zucchero e cannella.
Mettete da parte e lasciate riposare.
Montate a neve gli albumi.
Montate i tuorli con lo zucchero rimasto.
Incorporate le farine, aggiungete il latte, il lievito e gli albumi (deve risultare una pastella densa e cremosa).
Passate le mele nella pastella e friggetele in olio bollente poche alla volta.
Sgocciolatele e ponetele su carta assorbente.

Per la crema alla vaniglia
250 g di latte
60 g di zucchero
zucchero vanigliato
3 tuorli
1 cucchiaio di fecola di patate
1 cucchiaio di fecola di riso
panna montata
1 scorza di limone

Portate ad ebollizione il latte con 2 cucchiai di zucchero, lo zucchero vanigliato, la scorza di limone e un pizzico di sale.
Montate i tuorli con lo zucchero rimasto, aggiungete le fecole.
Incorporate poco alla volta il latte e cuocete qualche minuto, frustate velocemente per non fare i grumi.
Lasciate raffreddare, quindi unite la panna montata.

Servite le frittelle di mele ben calde, spolverizzate con zucchero a velo e accompagnatele con la crema.



Nessun commento

Posta un commento