Schiacciata fiorentina

lunedì, febbraio 11, 2013

Schiacciata fiorentina

La schiacciata è la versione fiorentina della ciambella o delle pinza in uso nelle altre regioni. 
Il vero nome di questo dolce, che risale al '700, è "Stiacciata delle Murate".
Leggenda o no, si racconta che fosse "l'ultimo boccone di vita dolce" per i condannati a morte, che dal Carcere delle Murate venivano condotti alla Porta della Croce dove trovavano la morte. 
Oggi però i toscani possono vantare di essere stati fra i primi ad abolire la pena di mortelo si deve a Pietro Leopoldo di Toscana, che la eliminò dal Granducato di Toscana nel 1786. 
Nella tradizione è anche il dolce tipico di Firenze nel periodo di Carnevale;  attualmente  per comodità e praticità viene spesso preparato con il lievito normale al posto del lievito di birra, il quale esigerebbe più tempo per la lievitazione. In origine era in uso lo strutto o l'olio al posto del burro ... con lo strutto l'ho provata la   schiacciata fiorentina, ma per il buon sapore dei dolci, il burro è insostituibile.

Ingredienti 1° lievito:

135 g di farina
40 g di lievito di birra
90 g di latte

Ingredienti 2° impasto

320 g di farina
150 g di zucchero
110 g di burro
3 uova
4 g di sale
1 cucchiaino di cannella
4-5  scorze di arance grattugiate

Per la decorazione
zucchero a velo
 cacao  
 maschera di cartone con giglio fiorentino.

Preparate il 1° lievito:
Mescolate gli ingredienti e   fate lievitare al caldo fino a quando raddoppierà  di volume.

Preparate il 2° impasto mescolando tutti gli ingredienti (compreso il primo lievito): lavorate a forte velocità con il gancio  della planetaria, fino ad ottenere una massa liscia;  fate lievitare 2 ore.
Stendete l'impasto su una teglia rettangolare di cm 20 x 30; lasciate  lievitare ancora...
Cuocete a 200 - 210°C circa per 20 - 25 minuti circa.
Raffreddate, spolverizzate con zucchero e con il cacao formate  un giglio fiorentino.

È molto buona  accompagnata  con crema pasticcera, crema chantilly  o con crema di arancio.

Schiacciata fiorentina con lo stamma del giglio

fettina di schiacciata fiorentina

You Might Also Like

7 commenti

  1. Che bella Jo... sicuramente è anche buonissima.

    RispondiElimina
  2. Ciao Luca, ho voluto dare un'atmosfera vera nelle foto ... di un tranquillo pomeriggio sbocconcellando una schiacciata fiorentina di fronte ad una stampa del Vasari del Palazzo Vecchio di Firenze ...

    RispondiElimina
  3. visto che sono di Firenze sono di parte: strabuona XDDDD!!!

    RispondiElimina
  4. Certo che se sei di Firenze te ne intendi, grazie e Buona Giornata Federica >:D<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahha neanche a farlo apposta proprio ieri sera la mi mamma è tornata a casa con una mega teglia di schiacciata alla fiorentina ripiena di crema chantilly... oddio oddio moio, troppo buona *w*!!!

      Elimina
  5. Meravigliosa! ...non l'ho mai provata ma mi intriga veramente (ripiena di crema!!!)
    Jo, proponi sempre cose troppo buone...
    un abbraccio, Loretta

    RispondiElimina

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Colazione da Jo. Powered by Blogger.

Like us on Facebook

Followers di Google+