Zuppa inglese

sabato, febbraio 21, 2015

zuppa inglese

É  il classico dolce al cucchiaio. Le origini della zuppa inglese, a dispetto del nome, è un dolce italiano, sembrerebbe risalire al 1500 presso la corte dei duchi d'Este, quale rielaborazione di un dolce rinascimentale anglosassone, "il trifle".
Potete prepararlo con il pan di Spagna o con i savoiardi. 
Personalmente, come base, ho preferito il biscotto di Savoia, ricetta originale tratta dal blog di Ornella - Paola e Simona Ammodomio (Biscotto di Savoia).
Ho preparato il biscotto con una lieve variazione nelle fecole e poi steso sottile sulla placca larga, anziché nella tortiera.
Dessert molto cremoso, delizioso per il palato, di sicuro successo anche per l'impatto visivo. 
Meglio  prepararlo con un giorno d'anticipo e guarnire al momento di servire.

Per il biscotto Savoia

180 g di albumi
120 g di tuorli
200 g + 40 g di zucchero
50 g di fecola di patate
40 g di amido di tapioca
70 g di farina bianca
1 pizzico di cremor tartaro
 vaniglia

Separate i tuorli dagli albumi e pesateli.
Montate a neve gli albumi con il cremor tartaro e quando cominceranno a montare unite i 40 g di zucchero.
Scaldate leggermente (sul fuoco) i tuorli e lo zucchero con un pentolino, frullateli bene per sciogliere lo zucchero (servirà per montare meglio la massa gialla).
Montate i tuorli con la planetaria fino a quando otterrete una massa bianca e spumosa, aggiungete la vaniglia.
Unite le fecole e la farina ben miscelate ai tuorli montati, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto, incorporate qualche cucchiaio di meringa per facilitare l'operazione.
Incorporate la restante meringa sempre con delicatezza per non smontare la massa.
Versate il composto in una teglia larga, foderata con carta da forno e cuocete a 200°C fino a doratura... fate la prova stecchino.
Quando sarà cotta togliete subito la carta da forno e lasciate raffreddare (il biscotto verrà tagliato a dadini). 

Per la crema pasticcera di Montersino ( fra parentesi ho messo le dosi intere di Montersino)

400 g di latte intero fresco (800 g)
100 g di panna (200 g)
150 g di tuorli (300 g)
150 g di zucchero (300 g)
 20 g di amido di mais (35 g)
 20 g di amido di riso (35 g)
 meno di ... (mezza bacca di vaniglia)

Per la crema di cioccolato

⅓ della crema pasticcera preparata
50 g di cioccolato fondente
1 cucchiaio di cacao amaro buono

Montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la bacca di vaniglia e, infine l'amido di mais e l'amido di riso.
Nel frattempo mettete a bollire, preferibilmente in un pentolino antiaderente e alto, il latte con la panna.
Raggiunto il bollore, unite al latte la montata di uova e fate cuocere per 1 minuto circa mescolando con una frusta velocemente.
Prima di fare raffreddare togliete un terzo della crema e ancora calda, aggiungete 50 g di cioccolato fondente spezzettato e 1 cucchiaio di cacao amaro, mescolate bene fino a sciogliere il tutto.
Il resto della crema raffreddatela e copritela con pellicola trasparente.

Per la bagna di Alchermes

200 g di acqua
100 g di zucchero
100 g di liquore di Alchermes

Fate bollire l'acqua e lo zucchero ... lasciate raffreddare.
Unite lo sciroppo di zucchero con il liquore.

Per coprire e rifinire

Crema chantilly (crema pasticcera rimasta + 150 g di panna montata)
sfoglie di cioccolato fondente al 70%  tagliati a triangolo

Montaggio del dolce

biscotto di Savoia tagliato a dadini
crema pasticcera bianca
crema di cioccolato
bagna di Alchermes
crema chantilly
fogli di cioccolato fondente

Inzuppate una parte del biscotto tagliato a dadini con la bagna e ponetelo sul fondo della scodella di vetro.
Formate uno strato di crema pasticcera e ponete in frigorifero a rassodare.
Fate un secondo strato di biscotto a dadini inzuppato.
Coprite con la crema di cioccolato.
Ripetete un altro strato di biscotto imbevuto di Alchermes.
Terminate con la crema chantilly e ponete in frigorifero per almeno 2 ore.
Guarnite con i fogli di cioccolato.

Nota: se la crema pasticcera che adopererete per la chantilly dovesse risultare troppo molle, ammollate un foglio di colla di pesce (2 g circa) in acqua, prendete una piccola parte della crema e scaldatela con il microonde, strizzate la colla di pesce e aggiungetela alla piccola parte di crema mescolando bene fino a quando sarà sciolta. Unite le due creme.

biscotto savoiardo

porzione di zuppa inglese

porzioni di zuppa inglese


You Might Also Like

0 commenti

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Colazione da Jo. Powered by Blogger.

Like us on Facebook

Followers di Google+