Spaghetti alla matriciana

domenica, maggio 07, 2017

Spaghetti all'amatriciana

Dopo gli spaghetti cacio e pepe è la volta degli spaghetti all' amatriciana, quelli veri …
Mi sono procurata rigorosamente gli ingredienti che suggeriscono nel sito della ricetta autentica  :  Ricetta spaghetti alla matriciana.
Come avrete letto, ci vuole: il guanciale, i pomodori freschi, peperoncino e il pecorino grattugiato e ovviamente gli spaghetti.
Consigli per non sbagliare:
Il pomodoro fresco va sbollentato per togliere la pellicina agevolmente e poi tagliato a cubetti.
Il guanciale(non la pancetta) va tagliato a strisce lunghe e non a cubetti.
Sempre Il guanciale va dorato bene in padella al punto giusto, stando attenti a non bruciarlo.
Il pomodoro va aggiunto per fermare la doratura del guanciale.
La ricetta non è difficile, basta non trasgredire,  ma mantenersi ai suggerimenti di Amatrice: niente cipolla, niente aglio, niente pancetta, ma un buon guanciale, del buon pecorino   e  pomodoro fresco...

Ingredienti per 2 persone

200 g di spaghetti
100 g di guanciale
250 g di pomodoro fresco
75 g di pecorino
½ cucchiaio di strutto o poco olio di oliva
1 peperoncino

Tagliate a striscioline lunghe le fette di guanciale.
Pelate i pomodori freschi scottandoli preventivamente in acqua bollente e spellateli togliendo anche I semi e tagliateli a pezzettini, mettete in una ciotola insieme al loro succo.
Grattugiate il pecorino.
Versate lo strutto o l'olio nella padella e scaldatelo a fuoco vivo.
Aggiungete il peperoncino, le strisce di guanciale girandole con un mestolo di legno.
Abbassate il fuoco e fate rosolare il guanciale per un paio di minuti, finché non abbia raggiunto la giusta coloritura giallo dorato (attenzione non bruciare).
Fermate la rosolatura versando il pomodoro preparato.
Fate cuocere 10 minuti girando di tanto in tanto finché non raggiunge la giusta fluidità.
Intanto scolate gli spaghetti al dente messi a cuocere in precedenza.
Versate gli spaghetti nella padella con il pomodoro, saltateli aggiungendo un po' alla volta il pecorino.
Servitele caldi  con un pizzico di pecorino. 


You Might Also Like

0 commenti

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Colazione da Jo. Powered by Blogger.

Like us on Facebook

Followers di Google+