Grissini stirati

Grissini stirati

Manca il pane? Quante volte abbiamo fatto ricorso ai grissini in mancanza di pane ... quante volte abbiamo sgranocchiato, per fame, un grissino prima di pranzo o cena! 
Ecco i grissini sono ottimi nell'attesa, si sposano con i gusti e le pietanze più svariate. Attenzione però, uno tira l'altro, sembrano leggeri per mancanza di acqua, per questo mangerai più carboidrati.
I grissini stirati fatti in casa sono più lunghi e irregolari di quelli confezionati, sono semplici: con farine e olio extravergine; croccanti, appetitosi, sfiziosi ... non fanno proprio in tempo ad invecchiare. 
Questa ricetta non è mia, l'ho tratta dal libro Chefacademy, la ricetta è di Davide Palluda all'Enoteca di Canale (CN).
È una bella ricetta per fare in casa, anche per la quantità non eccessiva della farina e quindi degli ingredienti proposti:

Ingredienti

350 g di farina 00
170 g di acqua tiepida
50 g di olio extravergine di oliva
8 g di lievito di birra
5 g di malto
pangrattato o semi di sesamo
sale

Sciogliete, in una ciotola il lievito, il malto con l'acqua tiepida (circa 30°C-35°C).
Mescolate in una planetaria la farina, l'olio di oliva, il sale fino a formare un impasto liscio e omogeneo.
Coprite l'impasto con un panno umido per almeno 3 ore in un posto asciutto.
Stendete con il mattarello l'impasto lievitato spesso 1 cm.
Con il coltello affilato tagliate tanti bastoncini, tirateli con le mani o arrotolateli sulla spianatoia.
Disponete i grissini su una placca coperta con foglio da forno, spennellateli con olio di oliva e spolverizzateli con pane grattato o sesamo.
Lasciate lievitare ancora 45-60 minuti, quindi infornate a 200°C per 15 minuti.
Sfornate i grissini , lasciateli intiepidire e servite.

Grissini fatti a mano

grissini fatti a mano

Nessun commento:

Posta un commento

Un blog senza commenti è come una torta senza zucchero... se ti va puoi addolcirlo con un pensiero, ma poiché sei passato di qui sono contenta lo stesso.

Instagram